L’Autore

Uomo libero. Cristiano cattolico per nascita e per vocazione. LiberaleEuropeista.

Fondamentale per la mia formazione, la lettura de I ricordi (Marco Aurelio, I ed. originale Anno 180 d.C.) mi ha invogliato a studiare la dottrina e la tradizione della Stoà, filosofia che ho da subito amato e che mi sforzo di seguire, in relazione principalmente alla sua dottrina etica la quale pone al suo centro un concetto di virtù intesa come esercizio di ragione. Tutti gli uomini sono uguali nella loro capacità di essere razionali, tutti apparteniamo a una comune patria che è l’universo ed è necessario instaurare rapporti di reciproca benevolenza gli uni con gli altri seguendo principi di tolleranza, se non addirittura – come sarebbe auspicabile – di fratellanza, per l’unità e il progresso dell’Umana Famiglia.

Fortemente convinto che le fiabe siano lo stumento migliore per approcciarsi alla cultura di un popolo, leggo e colleziono libri che ne contengono. Fra i testi che più mi affascinano, le leggende celtiche e dei popoli del Nord.

Vasta è la mia raccolta di fumetti. Trovo particolarmente interessanti le vicende di Corto Maltese e fortemente coinvolgenti le storie di Daredevil, principalemnte quelle scritte da B.M. Bendis e illustrate da A. Maleev.